Sisma-bonus: no alle analisi dei geometri

Sisma-bonus: no alle analisi dei geometri

Il Decreto noto come Sisma-bonus recentemente firmato dal Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio contiene degli importanti veti sulle professionalità non ammesse a eseguire le analisi per la messa in sicurezza degli edifici danneggiati dai recenti sisma che hanno colpito l’Italia centrale. La categoria dei geometri infatti, se in un primo momento era sembrata idonea a eseguire i rilievi, nel nuovo decreto non compare come idonea: solo ingegneri e architetti saranno abilitati a eseguire le specifiche diagnosi.

Secondo Maurizio Savoncelli, presidente del Consiglio Nazionale dei Geometri, “si tratta di un clamoroso errore”, infatti ha subito segnalato al Ministero le sue perplessità, soprattutto sul fatto che un Decreto Ministeriale non possa in alcun caso definire le competenze dei professionisti, come invece accade all’articolo 3 del Sisma-bonus. Il Ministero, come dice lo stesso Savoncelli, sta già pubblicando alla correzione dell’inesattezza, ma di fatto per il momento il blocco sull’assegnazione dei lavori di questo tipo a geometri e tecnici permane.

L'articolo è scritto da:

Michela Meloni
Michela Meloni 621 posts

Michela Meloni si occupa di editoria (LaPiccolaVolante Ed.), comunicazione pubblicitaria e redazione di articoli web oriented. Ha una laurea specialistica in editoria, giornalismo e nuovi media. Collabora con diverse web agency e scrive di libri sul sito Mangialibri.com.

Potrebbe interessarti anche:

Normative

Correttivo Codice Appalti e semplificazioni per il riaffido dei lavori

Con il nuovo Codice Appalti si introducono importanti novità anche in relazione ai nuovi affidamenti per contratti rescissi, annullati o scaduti. Grazie alla nuova disciplina infatti le autorizzazioni per i

Normative

Direttore dei lavori e reati urbanistici

Secondo una recente sentenza della Corte di Cassazione (la n.6359 del 2019) il Direttore dei lavori può essere ritenuto responsabile, a titolo di colpa, per i reati che riguardano l’edilizia

Normative

Codice dei Contratti non conforme alle Direttive UE

Il nuovo Codice dei Contratti si scontra con le direttive 2014/23/UE, 2014/24/UE e 2014/25/UE e proprio per questo motivo la Commissione Europea ha inviato all’Italia delle lettere di costituzione in