Modifica regole IMU per capannoni e imbullonati
4172 Views

Modifica regole IMU per capannoni e imbullonati

Buone notizie per i possessori di edifici di categoria D ed E. Con le nuove normative recentemente approvate dalla Legge di Stabilità 2016 infatti saranno esclusi dal conteggio IMU sulla rendita castale molti macchinari, congegni e impianti funzionali che venivano invece calcolati fino all’entrata in vigore della nuova legge. Nel nuovo calcolo degli impianti esclusi dal calcolo castastale e IMU sono compresi celle frigorifere non in muratura, gru fisse, impianti di lavaggio dei distributori e molte altre categorie di macchinari che vengono espressamente segnalati nella normativa in ogetto.

Grazie a queste nuove regole il risparmio per i possessori di edifici a uso speciale e industriale avranno un ottimo risparmio rispetto all’IMU. Per calcolare una stima del risparmio, i professionisti potranno rivolgersi a un tecnico che saprà indicare la cifra precisa di risparmio previsto, presentando un aggiornamento catastale con lo scorporo degli impianti che ora saranno esclusi dal calcolo della tassazione.

L'articolo è scritto da:

Michela Meloni
Michela Meloni 637 posts

Michela Meloni si occupa di editoria (LaPiccolaVolante Ed.), comunicazione pubblicitaria e redazione di articoli web oriented. Ha una laurea specialistica in editoria, giornalismo e nuovi media. Collabora con diverse web agency e scrive di libri sul sito Mangialibri.com.

Potrebbe interessarti anche:

Normative

È operativo il terzo Decreto Terremoto

Il terzo decreto Terremoto è diventato operativo: con il Decreto Legge n. 8 pubblicato nella Gazzetta Ufficiale il 9 febbraio 2017 si aggiungono nuovi interventi urgenti per la ricostruzione dei

Normative

Stop per la Riforma Catasto

Nonostante la Raccomandazione delle specifiche Commissioni UE e gli annunci sulla necessità di una revisione delle rendite catastali, l’annunciata Riforma del catasto non è ancora in programma. Lo stesso on.

Normative

Progettazione e ristrutturazione edifici pubblici: Criteri Ambientali Minimi

Con il DM dell’11 ottobre 2017, entrato in vigore lo scorso 7 novembre dopo la pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale, il Ministero dell’Ambiente chiarisce alcuni punti, chiamati i “Criteri Ambientali Minimi”