Proroga Bonus acquisto case ad alta efficienza
1344 Views

Proroga Bonus acquisto case ad alta efficienza

Arriva dal Governo un importante segnale per il settore immobiliare, sarà infatti attivo per tutto il 2017 il Bonus che consente di risparmiare fino al 50% sull’acquisto di una casa ad alta efficienza energetica. L’incentivo, che inizialmente era previsto solo per il 2016, è stato prorogato in modo da stimolare il mercato immobiliare e al tempo stesso promuovere un nuovo corso che tenga conto delle direttive europee sul risparmio energetico e sul controllo di emissioni nocive.

Secondo il presidente Ance, Gabriele Buia, l’incentivo è importante per indirizzare i cittadini italiani verso un mercato immobiliare green di qualità e per migliorare la rigenerazione urbana che già da qualche tempo comincia a dare i suoi frutti proprio per l’attenzione della politica e delle pubbliche amministrazioni per l’ambiente e il recupero di edifici grazie a impianti ad alta efficienza, che favoriscono oltretutto il risparmio sulla bolletta energetica nazionale.

L'articolo è scritto da:

Michela Meloni
Michela Meloni 637 posts

Michela Meloni si occupa di editoria (LaPiccolaVolante Ed.), comunicazione pubblicitaria e redazione di articoli web oriented. Ha una laurea specialistica in editoria, giornalismo e nuovi media. Collabora con diverse web agency e scrive di libri sul sito Mangialibri.com.

Potrebbe interessarti anche:

Ambiente

L’edificio ha più valore se è “green”

La società Johnson Controls ha appena reso noti i dati di una sua ricerca sulla situazione della sostenibilità in edilizia nel nostro territorio nazionale. L’osservatorio nazionale sulla nuova edilizia sostenibile

Ambiente

Nuova app Ispra per il consumo del suolo

L’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale Ispra ha recentemente sviluppato un’utile App per smartphone che consente a chiunque di verificare il consumo del suolo, pur senza far

Ambiente

Testo Unico Amianto al Senato

Il nuovo disegno di legge, noto come Testo Unico Amianto per il focus sul riordino e l’aggiornamento delle leggi riguardanti bonifica e smaltimento, è stato presentato al Senato lo scorso