Approvata la SCIA 2

Approvata la SCIA 2

Il decreto noto come SCIA 2, che regolamenta fra l’altro le attività di edilizia privata che saranno soggette ad assenso pubblico, da ieri è diventata legge. Il Governo ha infatti approvato tutte le novita al Testo Unico Edilizia, che è passata dai sette regimi abilitativi previsti in passato a cinque, ovvero: libera, Cila, Scia, permesso, permesso in alternativa alla Scia. Le attività non soggette a permessi, per cui vale il silenzio assenso e per cui non è prevista alcuna forma di comunicazione alla pubblica amministrazione sono segnate nella tabella specifica allegata al testo della SCIA 2 e sono molte di più rispetto al passato.

L’attività edilizia libera è prevista anche per lavori e opere utili a soddisfare esigenze e bisogni temporanei, per cui devono essere rimosse entro novanta giorni, e per l’installazione di pannelli fotovoltaici, oltre che per la finitura di spazi esterni, pavimentazioni e rampe. Il decreto SCIA 2 è inserito all’interno della Riforma Madia, che prevede una serie di nuove norme sulla pubblica amministrazione.

Previous Scontro fra architetti e ingegneri sulla direzione dei lavori negli edifici storici
Next Ancora rinvii per le Nuove Norme Tecniche delle Costruzioni

About author

Michela Meloni
Michela Meloni 637 posts

Michela Meloni si occupa di editoria (LaPiccolaVolante Ed.), comunicazione pubblicitaria e redazione di articoli web oriented. Ha una laurea specialistica in editoria, giornalismo e nuovi media. Collabora con diverse web agency e scrive di libri sul sito Mangialibri.com.

View all posts by this author →

You might also like

Attualità

Legge stabilità 2016 e bonus ristrutturazione alberghi

La legge di stabilità nazionale 2016 conferma quanto contenuto nel Decreto legislativo n.83 del 2014 e conferma il credito di imposta pari al 30% per i proprietari di alberghi che

Attualità

Approvata in via definitiva la Finanziaria 2017

Il testo della Manovra Finanziaria 2017 è stato approvato dalla Commissione Bilancio della camera ed è già disponibile online per la consultazione. Fra le novità più importanti, rispetto alla bozza

Attualità

Ordini professionali in piazza per tutelare i professionisti e i giovani

Il 13 maggio a Roma i professionisti e i vertici Ordini professionali sono scesi in piazza a Roma per mettere in chiaro quali siano le tutele che gli ordini devono