1 4013 Views

Accordo fra Demanio e città di Potenza per riqualificazione urbana

L’Agenzia del Demanio, in accordo con il comune di Potenza, ha siglato l’importante iniziativa denominata “Programma straordinario di intervento per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie delle città metropolitane e dei comuni capoluogo di provincia”, dedicata all’area periferica di Bucaletto. Il territorio in questione, edificato subito dopo il sisma del 1980 per l’emergenza abitativa della Basilicata e diventato con il tempo un’area periferica degradata, sarà oggetto di un’importante riqualificazione, per migliorare il volto della città e perché i cittadini abbiano nuove aree attrezzate per il tempo libero e l’intrattenimento.

Oggi il quartiere è abitato da circa 1500 persone in situazione di disagio economico e abitativo. Il progetto è il primo protocollo d’intesa che l’Agenzia del Demanio ha pubblicato per il previsto rilancio del Sud e delle aree svantaggiate, una sfida da vincere grazie alla collaborazione fra investitori pubblici e privati.

Previous Per l’Anac anche gli appalti sotto la soglia minima devono avere commissioni esterne
Next Officina L’Aquila: “cantieri aperti” di ottobre e convegni

About author

Michela Meloni
Michela Meloni 637 posts

Michela Meloni si occupa di editoria (LaPiccolaVolante Ed.), comunicazione pubblicitaria e redazione di articoli web oriented. Ha una laurea specialistica in editoria, giornalismo e nuovi media. Collabora con diverse web agency e scrive di libri sul sito Mangialibri.com.

View all posts by this author →

You might also like

Attualità

Consiglio Nazionale Ingegneri: tre professionisti su quattro rischiano la sospensione della qualifica antincendio

Secondo gli ultimi dati diffusi con una nota dal Consiglio degli Ingegneri sono tantissimi i professionisti che rischiano la cancellazione dall’elenco per esercitare la verifica antincendio necessaria per legge nei

Attualità

Via gli studi di settore, arriva l’indicatore di affidabilità

Il fisco mette in pensione il metodo degli studi di settore, utilizzati per misurare i compensi e i ricavi dei liberi professionisti e delle attività commerciali, che spesso non assicuravano

Attualità

Edilizia antisismica: servono almeno 50 miliardi per adeguare gli edifici

Secondo Mauro Dolce, uno dei direttori generali della Protezione Civile impegnata in questi tragici giorni nei paesi del centro Italia colpiti dal sisma, la messa a norma degli edifici, pubblici