In arrivo una legge per valorizzare i piccoli comuni

In arrivo una legge per valorizzare i piccoli comuni

La Commissione parlamentare sull’Ambiente sta discutendo un’importante legge che ha il suo focus nella valorizzazione dei così detti Piccoli Comuni. I punti più importanti su cui verte la discussione è la loro modernizzazione, in particolare il supporto governativo per l’installazione sul territorio della banda larga di internet e l’aiuto ai settori del commercio e dell’artigianato per un passaggio al digitale e alla promozione dei prodotti anche online.

Altri campi di intervento previsti sono il recupero e la valorizzazione dei centri storici: il principale problema dei piccoli comuni italiani è infatti lo spopolamento e l’abbandono del territorio, in particolare da parte delle generazioni più giovani. La predisposizione di forme turistiche alternative, come l’albergo diffuso, sono inserite nel programma di valorizzazione. Importanti anche gli interventi edilizi per la prevenzione del rischio idrogeologico e l’efficientamento energetico degli edifici pubblici e privati.

L'articolo è scritto da:

Michela Meloni
Michela Meloni 621 posts

Michela Meloni si occupa di editoria (LaPiccolaVolante Ed.), comunicazione pubblicitaria e redazione di articoli web oriented. Ha una laurea specialistica in editoria, giornalismo e nuovi media. Collabora con diverse web agency e scrive di libri sul sito Mangialibri.com.

Potrebbe interessarti anche:

Attualità

Google Earth anti-condono

Da oggi le immagini satellitari e le riprese di Google Earth potranno essere utilizzate come prove documentali per denunciare abusi edilizi. Questo quanto emerso dalla sentenza n. 1604/2018 del Tar

Attualità

Il nuovo ponte Morandi sarà progettato da Renzo Piano

Gli ingegneri al lavoro sulla progettazione del nuovo ponte Morandi, che sostituirà la struttura dopo il tragico crollo dello scorso 14 agosto che è costato la vita a 43 persone,

Attualità

Professionisti: L’Italia si adegua alle norme UE

La categoria professionale degli architetti avrà un riconoscimento delle qualifiche in tutti i territori della UE, questo dice il decreto pubblicato il 28 gennaio 2016 nella Gazzetta Ufficiale, che accoglie