Gazzetta Ufficiale: via ai fondi per lo smaltimento dell’amianto
1631 Views

Gazzetta Ufficiale: via ai fondi per lo smaltimento dell’amianto

Sono finalmente stati pubblicati nella Gazzetta Ufficiale i criteri per l’assegnazione dei fondi destinati allo smaltimento dell’amianto negli edifici e nei luoghi pubblici. I primi interessati alle azioni di bonifica saranno le scuole, i parchi e i luoghi frequentati da minori, oltre che gli ospedali e i centri sportivi, nello sviluppo di un’ottica di maggior tutela della salute.

I fondi verranno stanziati nei prossimi due anni. Nel 2016 saranno oltre 5 milioni e 500 mila gli euro destinati alle opere di bonifica dall’amianto, mentre il prossimo anno e il 2018 il fondo vedrà un incremento di 500 mila euro, arrivando alla cifra di 6 milioni e 18 mila per anno. I fondi sono costituiti da un progetto del Ministero definito “Collegato Ambiente” e saranno impiegati sia per la bonifica dei manufatti, sia delle coperture che ancora presentano residui pericolosi per la salute dei cittadini.

Previous SCIA edilizia, confronto fra Governo e Regioni
Next Sicilia: bloccata la sanatoria per gli edifici sulla costa

About author

Michela Meloni
Michela Meloni 637 posts

Michela Meloni si occupa di editoria (LaPiccolaVolante Ed.), comunicazione pubblicitaria e redazione di articoli web oriented. Ha una laurea specialistica in editoria, giornalismo e nuovi media. Collabora con diverse web agency e scrive di libri sul sito Mangialibri.com.

View all posts by this author →

You might also like

Ambiente

Oltre due milioni di abitazioni non sono a norma

Secondo un importante censimento effettuato da Confartigianato sono più di due milioni le abitazioni a uso residenziale in Italia in mediocre o pessimo stato di conservazione. I dati aggregati del

Ambiente

Online il portale ENEA per le diagnosi energetiche

Le imprese che hanno l’obbligo di effettuare la diagnosi energetica dei propri impianti entro il 5 dicembre 2019, così come previsto dalla legge vigente (Decreto Legislativo 102/2014 che recepisce la

Ambiente

Criteri Ambientali Minimi per la gestione dei cantieri della Pubblica Amministrazione

Il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare ha adottato dei nuovi criteri minimi in riferimento ai servizi di progettazione, costruzione o ristrutturazione di cantieri edili riguardanti