Nasce il portale governativo dedicato a Edilizia e Ambiente
1508 Views

Nasce il portale governativo dedicato a Edilizia e Ambiente

Il Ministero dell’Ambiente e del Territorio ha recentemente lanciato il suo portale tematico dedicato alle buone pratiche per l’ambiente e il clima. La nuova Piattaforma delle Conoscenze avrà il compito di informare i cittadini su tutte le buone pratiche per la tutela ambientale, dalla gestione dei rifiuti alla gestione energetica più efficiente, per migliorare e far conoscere le soluzioni ottimali per la salvaguardia del territorio e dell’ambiente che ci circonda.

Il ministro Gian Luca Galletti, durante la conferenza stampa per il lancio del nuovo portale, ha sottolineato come la nuova piattaforma informativa informatica debba essere un vero e proprio “hub di esperienze e di innovazione in campo ambientale” in modo che i buoni esempi non restino circoscritti in piccole aree di riferimento ma possano diventare esempi e soluzioni concrete per tutti, in ogni parte d’Italia. La condivisione delle esperienze positive è il primo passo per migliorare le condizioni di vita di tutti, i progetti già presenti sul sito si trovano all’indirizzo ufficiale www.pdc.minambiente.it.

L'articolo è scritto da:

Michela Meloni
Michela Meloni 637 posts

Michela Meloni si occupa di editoria (LaPiccolaVolante Ed.), comunicazione pubblicitaria e redazione di articoli web oriented. Ha una laurea specialistica in editoria, giornalismo e nuovi media. Collabora con diverse web agency e scrive di libri sul sito Mangialibri.com.

Potrebbe interessarti anche:

Ambiente

Nasce il sistema di allerta per maremoti

La Protezione Civile, con una direttiva del Consiglio dei Ministri datata 17 febbraio 2017 e ora pubblicata anche nella Gazzetta Ufficiale, ha istituito il Sistema di Allertamento nazionale per i

Ambiente

Online il portale ENEA per le diagnosi energetiche

Le imprese che hanno l’obbligo di effettuare la diagnosi energetica dei propri impianti entro il 5 dicembre 2019, così come previsto dalla legge vigente (Decreto Legislativo 102/2014 che recepisce la

Ambiente

32% di rinnovabili entro il 2030

Il nuovo accordo raggiunto di recente a Bruxelles sulla quota di rinnovabili che i Paesi membri dovranno raggiungere entro il 2030 innalza ulteriormente l’asticella a favore delle fonti di energia