Nuovi obblighi per la contabilizzazione del calore

Nuovi obblighi per la contabilizzazione del calore

Il Dlgs 102/14 impone per i condomini la contabilizzazione del calore diretta, ovvero deve essere installato un contatore per ogni unità abitativa: questo per recepire la direttiva europea 27/2012/EU che obbliga l’Italia, così come gli altri Paesi membri, a una maggior efficienza energetica. Tutti i condomini dovranno adeguarsi alla nuova norma entro il 31 dicembre del 2016.

In Italia è ampissimo il numero di edifici e condomini costruiti prima del 1950 (le percentuali si aggirano intorno al 17%) o fra gli anni Cinquanta e gli anni Ottanta (in questo caso la percentuale sale al 60%): gli edifici di vecchia costruzione non tengono in alcun conto l’efficienza energetica, per questo sarà necessaria una riqualificazione degli impianti esistenti nell’ottica dei nuovi obblighi di legge. Il nuovo decreto legislativo ha un obiettivo dichiarato da raggiungere entro il 2020, che corrisponde alla riduzione riduzione di 20 milioni di tonnellate equivalenti di petrolio dei consumi di energia primaria negli edifici residenziali sul nostro territorio nazionale e il miglioramento dell’efficienza energetica negli immobili della Pubblica Amministrazione.

L'articolo è scritto da:

Michela Meloni
Michela Meloni 635 posts

Michela Meloni si occupa di editoria (LaPiccolaVolante Ed.), comunicazione pubblicitaria e redazione di articoli web oriented. Ha una laurea specialistica in editoria, giornalismo e nuovi media. Collabora con diverse web agency e scrive di libri sul sito Mangialibri.com.

Potrebbe interessarti anche:

Attualità

Legge di stabilità 2016: ecobonus per la rimozione dell’amianto

Nonostante da oltre vent’anni sia nota la pericolisità dell’amianto e il suo essere carcerogeno in Italia siamo ancora lontani dalla bonifica completa di questo materiale. Proprio per questo motivo la

Attualità

Piattaforma sindacale unitaria per il rinnovo del contratto nazionale edilizia

I sindacati nel settore costruzioni, in particolare Feneal, Filca e Fillea, hanno approvato la settimana scorsa l’ordine del giorno che verteva sulle richieste per il nuovo contratto nazionale collettivo CCNL

Attualità

Nuovo accordo Stato-Regioni per formazione RSPP e ASPP

Il 7 luglio 2016 è stato raggiunto un nuovo accordo fra Stato e Regioni (province autonome comprese) che prevede un rinnovo dei contenuti minimi e della durata prevista per i