Norme Tecniche Costuzioni 2018
764 Views

Norme Tecniche Costuzioni 2018

 Il ricorso dei geologi

Il Consiglio nazionale dei geologi ha presentato lo scorso aprile al TAR del Lazio un ricorso contro le nuove Norme Tecniche Costruzioni, chiedendo dei chiarimenti al ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Toninelli attraverso una relazione scritta da depositare entro il 18 novembre 2018. Secondo il presidente del Consiglio Nazionale dei Geologi Francesco Peduto, infatti, nel NTC 2018 la geologia e la conoscenza del sottosuolo e del suolo sarebbe stata relegata a un ruolo più che marginale, con gravi conseguenze per la sicurezza in termini di prevenzione e incolumità pubblica.

Il TAR del Lazio ha accolto il ricorso ammettendo che i dubbi e le esigenze presentate dai ricorrenti sono apprezzabili e devono essere tutelate, anche alla luce dell’estrema complessità tecnica delle questioni sollevate dai professionisti. Oltre al testo delle NTC, anche la Circolare esplicativa licenziata dal CSLLPP con il voto contrario del rappresentante del Consiglio Nazionale dei Geologi è stata oggetto di dibattito con il ministro Danilo Toninelli. L’udienza pubblica del TAR Lazio è invece fissata per il 19 giugno 2019.

Previous Asphaltica World a Roma
Next AdE: online l’area tematica sulla nuova fattura elettronica

About author

Michela Meloni
Michela Meloni 637 posts

Michela Meloni si occupa di editoria (LaPiccolaVolante Ed.), comunicazione pubblicitaria e redazione di articoli web oriented. Ha una laurea specialistica in editoria, giornalismo e nuovi media. Collabora con diverse web agency e scrive di libri sul sito Mangialibri.com.

View all posts by this author →

You might also like

Attualità

Legge di Stabilità: equiparazione fra professionisti e imprese

La Legge di Stabilità 2016 ha introdotto un’importante novità nell’accesso ai fondi europei da parte di professionisti e possessori di partita iva nei settori di riferimento. Se prima solo le

Attualità

L’Ance ha un nuovo direttore generale

Il 13 dicembre il presidente uscente dell’Ance, Gabriele Buia, ha proposto la nomina di Massimiliano Musmeci come suo successore, un nome che ha ottenuto i voti di tutti i membri

Attualità

Appalti pubblici: se un’azienda fallisce può essere sostituita nell’appalto

La Corte di Giustizia, con la causa n. C396/14 del 24 maggio, ha stabilito che nel caso in cui una delle aziende facenti parte di un raggruppamento di imprese partecipanti