Bozza Ecobonus: tagli a infissi e domotica

Bozza Ecobonus: tagli a infissi e domotica

La nuova bozza del ministero dello Sviluppo Economico, relativa all’Ecobonus, potrebbe inserire degli allineamenti al ribasso sui tetti di spesa e sugli interventi finanziabili, per rendere più trasparente il sistema di incentivi e allinearlo ai valori di mercato e per far sì che non si inseriscano negli sgravi degli interventi che non rientrano nell’efficientamento energetico in senso stretto.

Proprio per questo motivo i maggiori tagli, vista la bozza di decreto, saranno effettuati sull’acquisto di nuovi infissi che avranno una forbice di sgravo a seconda della zona climatica in cui saranno installati (lo sgravo sarà più alto a nord e meno incisivo al sud). In questo modo però, con un conteggio al metro quadrato o al kilowatt, il costo recuperabile diventa abbastanza risibile rispetto al vigente Ecobonus, si andrà infatti a perdere oltre il 50% del vecchio ecobonus. Anche gli interventi di domotica subiranno lo stesso trattamento, per un tetto massimo di 25 euro di sgravo per metro quadro. Fra gli obblighi fiscali per la compilazione della domanda di ecobonus invece, ci sarà quello di segnare oltre agli importi della fattura anche la data di emissione e il numero progressivo.

Previous Nuova bozza Normativa Anticendio
Next Prorogato lo stato di emergenza per zone terremotate

About author

Michela Meloni
Michela Meloni 637 posts

Michela Meloni si occupa di editoria (LaPiccolaVolante Ed.), comunicazione pubblicitaria e redazione di articoli web oriented. Ha una laurea specialistica in editoria, giornalismo e nuovi media. Collabora con diverse web agency e scrive di libri sul sito Mangialibri.com.

View all posts by this author →

You might also like

Ambiente

Indipendenza fra condono edilizio e ambientale

Con la recente sentenza n. 29979 del 9 luglio 2019 la Corte di Cassazione chiarisce come la sanatoria riguardante il settore edilizio, che fa riferimento alla normativa urbanistica, e il

Ambiente

Proposte Legambiente per la legge di Bilancio 2017

L’associazione Legambiente ha predisposto 15 proposte di intervento al Governo per tutelare il territorio e ridisegnare la fiscalità a misura dell’ambiente e delle nuove direzioni green delle politiche economiche internazionali,

Ambiente

Il boom dell’economia verde

Secondo le stime diramate da Studio Censis e Confcooperative la green economy è uno dei settori in maggiore crescita in Italia, e già oggi equivale a più del 2% del