0 1553 Views

Bonifica Amianto: nuovi finanziamenti dal Ministero dell’Ambiente

Il 30 aprile 2018 scadrà il termine per la presentazione delle domande, da parte delle Pubbliche Amministrazioni, per la possibilità di ottenere dei finanziamenti sulla rimozione e la bonifica dell’amianto su edifici scolastici. I finanziamenti predisposti dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare sono stanziati in particolare per la progettazione preliminare e definitiva degli interventi di rimozione dell’amianto, così come predisposto dal Decreto n. 276 del 25 novembre 2016.

I finanziamenti possono coprire le spese specifiche per la progettazione fino a un massimo di 15 mila euro per ogni singola pubblica amministrazione. La priorità verrà data ad edifici scolastici ad alto rischio, ovvero le strutture che presentano amianto friabile. Il bando è disponibile anche nel sito del Ministero dell’Ambiente al link www.amiantopa.minambiente.ancitel.it.

Previous 180 milioni alle Regioni per eliminare le barriere architettoniche
Next Expo Casa Umbria

About author

Michela Meloni
Michela Meloni 637 posts

Michela Meloni si occupa di editoria (LaPiccolaVolante Ed.), comunicazione pubblicitaria e redazione di articoli web oriented. Ha una laurea specialistica in editoria, giornalismo e nuovi media. Collabora con diverse web agency e scrive di libri sul sito Mangialibri.com.

View all posts by this author →

You might also like

Ambiente

Emilia Romagna: la Giunta approva il nuovo piano energetico

La Giunta Regionale dell’Emilia Romagna ha approvato un piano per il rinnovamento energetico che conta un fondo di 245 milioni di euro se si contano i finanziamenti europei, nazionali e

Ambiente

Nuovo portale per incentivi su impianti biometano

Da questo mese è online un nuovo portale gestito da GSE in cui è possibile richiedere gli incentivi previsti dalla nuova legge di stabilità per quanto riguarda la produzione di

Ambiente

Criteri Ambientali Minimi per la gestione dei cantieri della Pubblica Amministrazione

Il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare ha adottato dei nuovi criteri minimi in riferimento ai servizi di progettazione, costruzione o ristrutturazione di cantieri edili riguardanti