Studi professionali: detassazione sui premi produttività

Studi professionali: detassazione sui premi produttività

L’accordo fra Confprofessioni e i sindacati ha permesso di ottenere un’importante intesa in relazione alla detassazione dei premi di produttività per i dipendenti degli studi professionali. Nella Legge di Stabilità 2016 infatti è presente una norma che agevola i lavoratori che, nell’anno precedente, abbiano incassato un reddito da lavoro dipendente pari a un massimale di 50 mila euro. La norma specifica è conosciuta come “imposta agevolata produttività” ed è subordinata ai contratti aziendali o territoriali che siano stati sottoscritti dai sindacati di competenza.

Grazie a questa norma l’aliquota Irpef agevolata del 10% è applicabile nei casi in cui siano previsti dei benefit per l’aumento di produttività, qualità o innovazione aziendale, che possono arrivare fino a 2 mila euro lordi, che passano a 2.500 nel caso di imprese cooperative o similari, in cui i lavoratori siano anche soci aziendali: la norma è retroattiva e dunque può essere applicata ai benefit percepiti dal 1° gennaio 2016. Probabilmente i limiti e i tetti massimi dei benefit saranno sollevati con la prossima Legge di Stabilità 2017.

L'articolo è scritto da:

Michela Meloni
Michela Meloni 621 posts

Michela Meloni si occupa di editoria (LaPiccolaVolante Ed.), comunicazione pubblicitaria e redazione di articoli web oriented. Ha una laurea specialistica in editoria, giornalismo e nuovi media. Collabora con diverse web agency e scrive di libri sul sito Mangialibri.com.

Potrebbe interessarti anche:

Normative

Nuovo Decreto per manutenzione ordinaria

Il nuovo decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, pronto per essere discusso durante la Conferenza Unificata prevista il 22 maggio prossimo e riguardante i criteri per la progettazione

Normative

Post-terremoto: partono a marzo i primi appalti Anas

L’Anas ha predisposto i primi appalti per la ricostruzione delle strade danneggiate dagli ultimi eventi sismici che hanno colpito il centro Italia, che saranno disponibili a partire dal mese di

Normative

L’esclusione dalla gara d’appalto rientra nel “rito speciale appalti”

Le imprese escluse da una gara d’appalto avranno 30 giorni di tempo per presentare il ricorso, questo perché l’esclusione è considerata motivazione per poter accedere al “rito speciale appalti”, che