Il SAIE di Bologna diventa Biennale

Il SAIE di Bologna diventa Biennale

Una delle fiere più importanti nel settore edilizio, il SAIE di Bologna, ha raggiunto un accordo che armonizza i rapporti con il Made ExPo di Milano: i due eventi infatti si sono svolti per diversi anni nella stessa settimana di ottobre, e ora, grazie alla svolta biennale, nessun operatore del settore sarà costretto a scegliere perché l’evento milanese si terrà negli anni dispari, mentre il SAIE in quelli pari, uniformandosi ad altre grandi fiere di settore europee come il Bau e il Batimap, rispettivamente a Monaco e Parigi. Dopo l’appuntamento del 2016 (che si è svolto dal 19 al 22 ottobre), la fiera di settore tornerà nel 2018.

La sfida verso l’innovazione è aperta, infatti la nuova edizione prevederà grandi novità, in particolare dedicate ai visitatori: non ci saranno più le aree espositive ma sarà previsto un percorso che guiderà gli ospiti attraverso i mercati e le nuove tecnologie del settore costruzioni. Come ha dichiarato Franco Boni, il presidente BolognaFiere:

“SAIE si distinguerà come luogo di dibattito e crescita verso una nuova industria del settore e nuove professioni”.

L'articolo è scritto da:

Michela Meloni
Michela Meloni 540 posts

Michela Meloni si occupa di editoria (LaPiccolaVolante Ed.), comunicazione pubblicitaria e redazione di articoli web oriented. Ha una laurea specialistica in editoria, giornalismo e nuovi media. Collabora con diverse web agency e scrive di libri sul sito Mangialibri.com.

Potrebbe interessarti anche:

Eventi

Fiera Io Casa a Riva del Garda

Dal 18 al 20 novembre è previsto un interessante appuntamento per professionisti e visitatori interessati alle nuove tecniche di costruzione, al design e agli arredi della bioedilizia. Io Casa, che

Eventi

Digital&BIM a Bologna

Questo ottobre, dal 19 al 20, al BolognaFiere è di scena il Digital&BIM la fiera incentrata sulle innovazioni e sui nuovi software digitali per la progettazione e il controllo degli

Eventi

Tirana: Evoked, mostra itinerante sull’abusivismo edilizio

Il 22 febbraio parte a Tirana un’interessante mostra itinerante organizzata e curata da un gruppo di 32 architetti italiani e albanesi che si focalizza sull’abusivismo edilizio, e sulle sue conseguenze