Nuove linee guida Anac nel Correttivo Appalti

Nuove linee guida Anac nel Correttivo Appalti

Nella Gazzetta Ufficiale n. 206 del 7 novembre sono stati pubblicati una serie di correttivi al Codice Appalti che vanno ad integrare le indicazioni e le linee guida dell’Anac per i reati che possono escludere le imprese dalle procedure di gara. In particolare le linee guida riguardano la figura del responsabile unico del procedimento e gli illeciti professionali: entrambe le nuove regole entreranno in vigore il prossimo 22 novembre.

I reati che escluderanno dalle gare d’appalto sono esercizio abusivo della professione, bancarotta (sia semplice che fraudolenta), così come i reati tributari o societari e saranno applicate anche in caso di condanna non definitiva, quindi al primo grado di giudizio, comportando l’esclusione automatica da tutti gli appalti pubblici.

In relazione al responsabile unico del procedimento, le nuove regole per appalti sotto i 150 mila euro prevedono dei requisiti meno esclusivi, infatti al RUP basteranno tre anni d’esperienza nel ruolo in oggetto e un diploma, aprendo nuove possibilità per le generazioni nate alla fine degli anni Novanta.

L'articolo è scritto da:

Michela Meloni
Michela Meloni 511 posts

Michela Meloni si occupa di editoria (LaPiccolaVolante Ed.), comunicazione pubblicitaria e redazione di articoli web oriented. Ha una laurea specialistica in editoria, giornalismo e nuovi media. Collabora con diverse web agency e scrive di libri sul sito Mangialibri.com.

Potrebbe interessarti anche:

Normative

Nasce ufficialmente la professione del Disaster Manager

La norma UNI 11656:2016 chiarisce quali siano le competenze e i campi di intervento dei nuovi professionisti Disaster Manager. Questa figura professionale si occupa di protezione civile in relazione a

Normative

Approvato il Jobs Act Autonomi

Il disegno di legge n. 2233-B, meglio conosciuto come Jobs Act Autonomi, è diventato legge con 158 voti favorevoli e solo 54 fra astenuti e contrati al Senato. I 26

Normative

IVA: escluse dall’invio obbligatorio le liquidazioni a zero

L’Agenzia delle Entrate sta in questi giorni discutendo sulla possibilità di escludere dall’obbligo di comunicazione e di invio di dati fiscali le così dette liquidazioni a zero. La nuova norma