Approvata la semplificazione edilizia

Approvata la semplificazione edilizia

Durante la Conferenza Unificata del 4 maggio fra Governo, Regioni e Enti locali è stata approvata la semplificazione edilizia che prevede l’utilizzo di modulistica standard e unificata su tutto il territorio nazionale. L’accordo riguarda in particolare la presentazione di domande, istanze e segnalazioni varie nei settori dell’edilizia e del commercio.

I Comuni dovranno rendere disponibili sui loro siti internet istituzionali i moduli standardizzati approvati durante la Conferenza entro il 30 giugno del 2017. In relazione all’edilizia e costruzioni, i moduli da pubblicare sono SCIA, CILA, Permesso di Costruire, SCIA per agibilità e comunicazione di fine lavori. Secondo il presidente della Conferenza delle Regioni, Stefano Bonaccini, i nuovi moduli sono un importante traguardo verso la semplificazione burocratica e il miglioramento della comunicazione fra pubblica amministrazione e imprese, che riguarda anche la modifica del linguaggio utilizzato nella modulistica con termini di uso comune al posto dei tecnicismi.

L'articolo è scritto da:

Michela Meloni
Michela Meloni 511 posts

Michela Meloni si occupa di editoria (LaPiccolaVolante Ed.), comunicazione pubblicitaria e redazione di articoli web oriented. Ha una laurea specialistica in editoria, giornalismo e nuovi media. Collabora con diverse web agency e scrive di libri sul sito Mangialibri.com.

Potrebbe interessarti anche:

Normative

Manovra Finanziaria 2018: i grandi esclusi

La Manovra Finanziaria 2018 porta con sé alcune differenze rispetto ai bonus presenti in quella dell’anno in corso, come per esempio qualche aggiustamento per difetto dell’Ecobonus per quanto riguarda la

Normative

SCIA: Non è valido l’annullamento DIA presentato da un soggetto terzo

La riforma dell’edilizia, e in particolare il Decreto legislativo n. 222/2016 meglio noto come “SCIA 2” non chiariscono molti punti e situazioni particolari che si possono verificare nel campo degli

Normative

DOL: Il nuovo Durc online per imprese edili

Il nuovo Durc online, conosciuto anche come DOL (Documento Unico di Regolarità Contributiva) è obbligatorio per le imprese edili e le ditte che si occupano di appalti e lavori pubblici