Appalti e nuovi livelli di progettazione: moratoria di sei mesi

Appalti e nuovi livelli di progettazione: moratoria di sei mesi

Il decreto ministeriale riguardante le nuove regole relative ai livelli di progettazione si avvia all’approvazione definitiva. Per ora è stata predisposta una moratoria di sei mesi che consentirà di portare avanti i progetti già affidate agli aggiudicatari prima dell’entrata in vigore del decreto. Già il Consiglio di Stato aveva approvato il testo poco dopo la pausa natalizia, pur riconoscendo la necessità di introdurre modifiche e correzioni prima di renderlo pienamente operativo.

Ora si attende il parere del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, in ogni caso tutte le nuove regole entreranno in vigore non subito ma dopo 180 giorni dopo la pubblicazione del testo definitivo nella Gazzetta Ufficiale. Il nuovo testo rappresenta una piccola rivoluzione nel settore degli appalti perché i livelli di progettazione comprenderanno, al contrario che in passato, tre fasi ben distinte: il progetto di fattibilità tecnica ed economica, il progetto definitivo ed infine progetto esecutivo. Nella prima fase non basteranno più i preliminari svolti su indicazioni generiche ma si dovranno effettuare una serie di studi tecnici approfonditi che analizzino aspetti geologici, idrogeologici e sismici del territorio di riferimento.

L'articolo è scritto da:

Michela Meloni
Michela Meloni 511 posts

Michela Meloni si occupa di editoria (LaPiccolaVolante Ed.), comunicazione pubblicitaria e redazione di articoli web oriented. Ha una laurea specialistica in editoria, giornalismo e nuovi media. Collabora con diverse web agency e scrive di libri sul sito Mangialibri.com.

Potrebbe interessarti anche:

Normative

Nuove linee guida Anac nel Correttivo Appalti

Nella Gazzetta Ufficiale n. 206 del 7 novembre sono stati pubblicati una serie di correttivi al Codice Appalti che vanno ad integrare le indicazioni e le linee guida dell’Anac per

Normative

Nuovo Regolamento Autorizzazione Paesaggistica Semplificata

Il Consiglio dei Ministri ha recentemente approvato il disegno di legge che regolamenta le autorizzazioni paesaggistiche semplificate e individua gli interventi che non necessitano di procedura specifica per il loro

Normative

Correttivo sul Sisma-bonus sulle diagnosi di geometri e periti

Dopo le proteste ufficiale del Consiglio Nazionale dei Geometri sul veto posto dal Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti nel decreto noto come Sisma-bonus per geometri e periti, che secondo